Wrap di tacchino e avocado con pesto di rucola

Vai alla ricetta
Wrap di tacchino e avocado con pesto di rucola
Wrap di tacchino e avocado con pesto di rucola

Per preparare questo wrap di tacchino e avocado con pesto di rucola, ho utilizzato, appunto, il pesto di rucola che avevo preparato un paio di giorni fa per recuperare una busta di rucola fresca che si stava avvicinando alla scadenza.

Preparare il pesto di rucola ha un procedimento molto simile a quello per il pesto alla genovese, infatti gli ingredienti sono pressoché gli stessi, a parte (of course) la rucola al posto del basilico.

Quindi si mettono nel mixer rucola, pinoli, parmigiano (se lo preferite potete usare il pecorino), aglio (se volete), olio e sale.

Per le dosi potete partire dalla quantità di rucola a disposizione (una busta di solito ne contiene 150 grammi). Se non amate i pinoli (cosa per me inconcepibile) potete sostituirle con mandorle pelate. Io ho seguito queste indicazioni.

E’ un’ottima salsa che si presta ad essere usata sia come condimento per la pasta che come guarnizione per bruschette o panini.

Io l’ho usata per dare un “boost” di sapore in più a questo wrap di tacchino e avocado, mescolandone un cucchiaino con un po’ di formaggio fresco spalmabile. Può essere usata anche da sola, ma regolatevi col vostro gusto perché il sapore è piuttosto intenso.

La tortilla che ho usato è di quelle morbide, fatte apposta per il wrap, ma vanno bene anche quelle tradizionali o le piadine sfogliate (quelle normali sono un po’ troppo spesse e rischiano di rompersi quando le avvolgete).

Se le preparate la sera, riponetele in frigo dopo averle avvolte nella pellicola da cucina per farle restare umide e non farle seccare.

L’ho accompagnata con qualche pomodoro pachino e una pescanoce a pezzetti.