Spiedini di melone e prosciutto

Spiedini di melone e prosciutto

La semplicità non è banalità

Prosciutto e melone. Non ci sarebbe bisogno di aggiungere altro.
E invece vi tedierò qualche secondo solo per spiegare che gli spiedini di melone e prosciutto sono il modo più pratico per consumare questo pranzo in ufficio.

La fetta intera di melone richiede l’uso di un piatto, di un coltello, di spazio, di tempo. Risparmiamoci tutto questo utilizzando 5 minuti in più nella preparazione.

Spiedini di melone e prosciutto


Togliamo la scorza (superflua) e tagliamo il melone a dadini. Avvolgiamo i dadini di melone con parti di prosciutto crudo e infilziamo con lo stecco per spiedini. Se volete potete intervallare il melone e prosciutto con pomodorini o mozzarella, a seconda dei gusti e in base alla dieta. Gli spiedini di melone e prosciutto per il pranzo in ufficio sono già pronti.

5 minuti in più nella preparazione che vi permettono di risparmiare spazio nella vostra lunch box e di mangiare con le mani senza sporcare e sporcarvi.

L’unica cosa che mi sento di aggiungere, da parmigiana doc, e quindi snob, è: per favore, va bene la semplicità, ma che il prosciutto sia di quello buono.

Spiedini di melone e prosciutto

Consiglio. Siccome il mio cervello funziona per “metodo”, e non si dà pace finché non ha codificato un metodo per qualsiasi cosa – ma davvero qualsiasi – ecco come procedo alla pulizia e al taglio del melone.

Taglio le estremità così posso appoggiarlo in piedi sul tagliere, come si fa per il cocomero. Con un coltello ben affilato elimino tutta la scorza del melone, fino a farlo rimanere “nudo”. Poi lo taglio a metà e con un cucchiaio elimino i semi centrali. Ora che è rimasto solo il “netto” del melone, posso procedere a sezionarlo e, se necessario per poterlo portare in ufficio, tagliarlo a tocchetti.

E’ che io proprio non sopporto di sporcarmi mentre mangio, e voglio essere comoda.