Pollo alla piastra con contorno di verdure saltate

Vai alla ricetta
Pollo alla piastra con contorno di verdure saltate

La semplicità con gusto.

Il pollo alla piastra con contorno di verdure saltate è una delle cose più semplici e gustose da consumare in ufficio (se disponete di un microonde o di uno scaldavivande – o di un calorifero in inverno).

Per preparare questo pasto potete usare i rimasugli di verdure che avete in frigo, qualunque abbinamento preferiate.

Io ho recentemente scoperto in un supermercato questi vassoi contenenti verdura fresca mista di stagione tagliata a pezzettini. Li adoro. Sono perfetti sia da usare come contorno che per condire, ad esempio, il cous cous. Sono già puliti e tagliati: niente male per chi ha le giornate piene e raccoglie come pietre preziose tutte le briciole di tempo libero che può.

In questo caso mi è bastato saltarli un po’ in una padella antiaderente con un filo d’olio, ho aggiunto il condimento (sale, pepe, timo e due pezzetti di peperoncino) e poi ho finito la cottura col coperchio con un filo d’acqua. Tempo totale 15 minuti.

Nel frattempo ho messo le fette di pollo sulla piastra col loro condimento (uso un mix di aromi col sale che prepara mia mamma) e bagnati con del succo di limone.

Già fatto, come diceva una vecchia pubblicità. Il vostro pollo alla piastra con contorno di verdure saltate è pronto.

Per il pranzo in ufficio, ricordiamoci sempre di tagliare il pollo a pezzettini per praticità (regola numero 2 del decalogo del pranzatore in ufficio :).

Un consiglio: per evitare che il pollo il giorno dopo assuma la consistenza del cartongesso, chiudetelo nel contenitore ancora caldo e lasciatelo raffreddare lì, prima di metterlo in frigo. In questo modo l’umidità non lo farà seccare.

Un altro consiglio. Per la cottura del contorno mi raccomando di non eccedere coi tempi per non rischiare di avere dell’orrida verdura molliccia, anche in virtù del fatto che dovrà essere riscaldata il giorno dopo.