Focaccine di zucca

Vai alla ricetta

Per una schiscetta col panino più allegra

Autunno = zucca. E’ tautologico. Arrivano le domeniche piovose e l’occasione per delle preparazioni un po’ più lunghe, come quella di queste foccaccine di zucca.

La preparazione in realtà non richiede né molto tempo, né particolari abilità tecniche, però come per tutti i prodotti della panificazione, i tempi di lievitazione sono abbastanza lunghi. Per questo vi consiglio di approfittare delle piovose domeniche di ottobre per preparare con calma le vostre focaccine di zucca.

Queste focaccine di zucca sono morbidissime e con un sapore delicato, ottime per essere farcite sia con del salume e formaggio, sia con marmellata o crema al cioccolato.

Focaccina di zucca e salame… un pranzo in ufficio sfizioso

Con le dosi della ricetta si realizzano circa 15 focaccine, che potrete consumare fresche entro 3/4 giorni avendo cura di metterle in un sacchetto per alimenti, oppure congelare per poterle gustare quando volete. A casa mia non arrivano allo stage congelatore perché al secondo giorno sono già finite, ma magari voi siete meno golosi e riuscite a conservarle per più tempo!

Per la guarnizione io ho usato semi di zucca, lino e sesamo. Ovviamente potete sbizzarrirvi con i semi che preferite, o anche con la frutta secca.

Se preferite alimenti non di derivazione animale, al posto di utilizzare il tuorlo d’uovo potete inumidire la superficie delle focacce con un po’ d’acqua e poi decorarle coi semi.

Per quanto riguarda la cottura della zucca, io mi trovo bene con il forno a microonde. Taglio la zucca a fette sottili e le metto, buccia compresa, in un contenitore per microonde con le punte rivolte verso l’alto. Massima temperatura per 5 minuti. Bisogna comunque sempre controllare la cottura con un a forchetta, nel caso cuocere ancora qualche minuto.

Per ottenere 200 grammi di polpa, ho cotto circa 400 grammi di zucca con la buccia.

Qualunque cottura decidiate di usare per la zucca, tenete sempre presente che la polpa dev’essere il più asciutta possibile.